Home » Come utilizzare SPID‌ ‌e‌ LAC ‌Lavoro‌ ‌a‌ ‌Chiamata

logo-spid

Come utilizzare SPID‌ ‌e‌ LAC ‌Lavoro‌ ‌a‌ ‌Chiamata

mercoledì, Nov 11

SPID E LAVORO A CHIAMATA

Novità in arrivo per l’invio delle chiamate tramite ClicLavoro. Lo SPID rivoluziona l’accesso ai Servizi Online della Pubblica Amministrazione, tramite credenziali uniche che permettono un livello di autentificazione organizzato secondo diversi livelli di sicurezza. Ma cosa cambia nella gestione del lavoro a chiamata? Il portale ClicLavoro con una nota comunica che:

“Dal 6 novembre 2020 potrà accedere all’Area Riservata del Portale Cliclavoro solo chi è già in possesso delle credenziali, e, analogamente, si potrà accedere ai servizi disponibili nel portale Servizi Lavoro con le modalità di accesso finora previste. Tali modalità saranno utilizzabili fino all’11 novembre 2020”.

logo-spid Dal 12 Novembre quindi anche per l’invio del modello Uniintermittente attraverso il portale ClicLavoro, Aziende e Consulenti del Lavoro dovranno dotarsi obbligatoriamente di credenziali SPID, l’identità digitale al centro di un acceso dibattito sulla sua funzionalità proprio in occasione del Click day per il Bonus Bici. Lo SPID, Sistema Pubblico di Identità digitale, può essere richiesto presso diversi Identitiy Provider, che gestiscono la procedura di autenticazione. Il servizio è gratuito ma potrebbe essere in parte a pagamento se si ricorre alla procedura di autentificazione da remoto. In più il Ministero informa che “per consentire le attività tecniche necessarie ad attivare le nuove modalità di accesso, SPID, CIE ed eIDAS, dal 12 al 14 novembre il portale Servizi Lavoro non sarà accessibile per la navigazione e, conseguentemente, anche tutti servizi digitali accessibili al suo interno non saranno disponibili”. In virtù del blocco del portale Servizi Lavoro, l’utente di ClicLavoro dovrà procedere con le chiamate attraverso l’invio via mail del modello Uniintermittente, procedura farraginosa e lenta, che espone a possibili errori nella gestione del lavoro a chiamata.

L’alternativa? LAC Lavoro a Chiamata!

Per 30 giorni, gratuitamente e senza vincoli, prova LAC Lavoro a Chiamata, uno strumento facile, accessibile con semplici credenziali da qualsiasi dispositivo (PC, Smartphone e Tablet) per gestire in tranquillità e sicurezza tutti gli adempimenti legati al lavoro a chiamata. In pochi e semplici passaggi Consulenti e datori di lavoro possono creare il proprio account su LAC e iniziare immediatamente ad inviare chiamate in pochi secondi, con un semplice clic, senza bisogno di alcuno autentificazione digitale, in totale sicurezza. In più per i Consulenti del Lavoro utenti di Essepaghe, il periodo di prova gratuita raddoppia! Per maggiori informazioni compila il form sul nostro sito e richiedi una consulenza gratuita ad uno dei nostri esperti.

    Inserisci questo codice: captcha

    LAC@INTERNATIONAL JOB MEETING 2020

    Venite a trovarci presso il Quartiere Fieristico di Cagliari il 28/29/30 GENNAIO, parleremo di lavoro a chiamata all’insegna delle parole chiave dell’edizione di quest’anno: creatività e innovazione   LAC – Lavoro a Chiamata, la prima piattaforma per professionisti e...

    Lavoro a chiamata e Voucher PrestO messi a confronto

    Una domanda ricorrente a cui un consulente del lavoro deve spesso rispondere riguarda la differenza tra il lavoro a chiamata e le cosiddetto PrestO, ovvero l’ex voucher: “Qual è la  scelta migliore?”. La domanda arriva in particolar modo dalle aziende che hanno...

    Lavoro a chiamata: i settori di riferimento e le mansioni

    In una economia sempre più votata alla flessibilità nel mondo del lavoro, in taluni settori il lavoro a chiamata (o intermittente) rappresenta l’unica forma economicamente e operativamente sostenibile e valida per le aziende che hanno un fabbisogno di personale...

    Il lavoro a chiamata, cos’è e quando si può applicare

    Il lavoro a chiamata, cos’è e quando si può applicare Il lavoro a chiamata, detto anche lavoro intermittente o job on call è un rapporto di lavoro subordinato che consente al datore di lavoro di richiedere ed utilizzare le prestazioni solo quando le stesse occorrono...

    Gestione del lavoro a chiamata, il modello UniIntermittente

    Ogni volta che il datore di lavoro ha bisogno del lavoratore deve inviare una comunicazione, cosiddetto modello UniIntermittente via mail/PEC prima dell’inizio della prestazione. La comunicazione può essere effettuata anche tramite sms ma solamente per le aziende...

    Sei un’azienda e vuoi sapere se il lavoro a chiamata è applicabile per il tuo caso e provare una demo?

    La piattaforma LAC permette di gestire agilmente il contratto a chiamata per i lavoratori “EXTRA” le giornaliere e tutti gli adempimenti. Prenota una consulenza gratuita.

    300 consulenti e 700 aziende hanno già iniziato

    Inizia gratis

    Prenota un webinar

    Sono un Consulente Sono un'Impresa