Home » Il lavoro a chiamata per il settore del turismo

Il lavoro a chiamata per il settore del turismo.

Come è possibile applicare il contratto di lavoro a chiamata nel settore del turismo, e come gestire con LAC tutte le procedure.

Prenota una call gratuita con il nostro consulente.

Scopri come è possibile applicare il contratto a chiamata per la tua azienda, e come gestirlo con la nostra applicazione a partire da soli 9,90€ al mese.

    Inserisci questo codice: captcha

    Carta di credito non richiesta

    Il Lavoro a chiamata nel settore del turismo

    Scopri come è possibile applicare il contratto a chiamata nel settore del turismo, e come gestirlo con la nostra applicazione.
    COSA E’ POSSIBILE FARE CON LAC LAVORO A CHIAMATA?
    • Invio delle chiamate in 3click
    • Notifica di trasmissione immediata
    • Archiviazione cloud delle ricevute
    • Verifica il limite delle 400 giornate in tempo reale

    Quando si può ricorrere al lavoro a chiamata nelle imprese dello Turismo

    Il lavoro a chiamata nel mondo del turismo consente di gestire in modo flessibile il personale dipendente, adattandosi alle realtà più dinamiche e alle attività lavorative discontinue che caratterizzano il settore.

    La legge inoltre offre un’apertura nei confronti delle aziende del turismo, prevedendo delle esenzioni dalle limitazioni di utilizzo (400 giornate), e dando la possibilità di assumere con questa tipologia contrattuale anche aldilà dei vincolo anagrafici

    Pertanto si può ricorrere al contratto a chiamata  liberamente senza limiti di età per le seguenti figure professionali occupate in imprese del turismo:

    • Artisti dipendenti da imprese teatrali, cinematografiche e televisive
    • Operai addetti agli spettacoli teatrali, cinematografici e televisivi
    • Cineoperatori, cameramen-recording o teleoperatori da ripresa
    • Fotografi
    • Intervistatori. 

    Il Ministero del Lavoro con la Circolare n°37 del 13 Marzo 2014 ha precisato che è consentito il ricorso al contratto a chiamata per i soggetti impiegati in attività pienamente integrate nell’evento, come ad esempio per il controllo luci, microfoni, casse acustiche.

    Perché gestire il lavoro a chiamata con LAC

    Una volta effettuata l’assunzione, prima che la prestazione lavorativa abbia inizio, il datore di lavoro o il suo consulente per lui, devono trasmettere una comunicazione all’Ispettorato Nazionale del Lavoro, il cosiddetto modello UniIntermittente.

    In riferimento ai lavoratori del turismo assunti con contratto di lavoro a chiamata, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha chiarito come per tali lavoratori sia obbligatorio l’invio del modello UniIntermittente, non ritenendosi sufficiente la richiesta del certificato di agibilità. Dal 1° Gennaio 2018 infatti l’obbligo del certificato di agibilità sussiste solamente per i lavoratori autonomi del turismo. (Circ.  n. 1311 del 12 febbraio 2020).  

    LAC  consente di inviare le chiamate attraverso una procedura tracciabile e di creare un archivio delle stesse aggiornato in tempo reale. 

    In questo modo, non solo si adempie all’obbligo normativo di invio della comunicazione di chiamata prima dell’inizio della prestazione, ma si risparmia tempo negli adempimenti riferiti alla contabilizzazione delle prestazioni. Queste infatti sono tutte registrate sulla piattaforma e vengono rendicontate attraverso appositi report, tra cui la giornaliera mensile da fornire al Consulente addetto all’elaborazione delle paghe.

    Il lavoro a chiamata attualmente rappresenta la forma di lavoro subordinato più flessibile, che si conforma alle reali esigenze produttive dell’azienda, per il quale è stato creato uno strumento altrettanto flessibile, ma allo stesso tempo sicuro. 

    La commistione di questi due aspetti crea un valore aggiunto per l’azienda che può, oggi, fare ricorso al lavoro a chiamata coniugando la sicurezza e rigorosità nella gestione degli adempimenti burocratici con la praticità di uno strumento veloce e sempre disponibile, da qualunque dispositivo, anche dallo smartphone.

    Vitanova Cucina e dolci

    Far crescere una start-up nel settore della ristorazione con una più rapida e flessibile gestione del personale

    Sei un’azienda e vuoi sapere se il lavoro a chiamata è applicabile per il tuo caso e provare una demo?

    La piattaforma LAC permette di gestire agilmente il contratto a chiamata per i lavoratori “EXTRA” le giornaliere e tutti gli adempimenti. Prenota una consulenza gratuita.

    300 consulenti e 700 aziende hanno già iniziato

    Inizia gratis

    Prenota un webinar

    Come funziona il lavoro a chiamata?

    Un contratto flessibile che ottimizza i costi del lavoro

    Si procede con la stipula di un contratto di base con il lavoratore che può anche non prevedere alcun compenso ne tassa. Da quel momento è possibile effettuare “le chiamate” che potranno essere anche fatte il giorno stesso.

    Il lavoro a chiamate è un “Contratto che permette di chiamare un lavoratore quando si ha necessità, anche solo per un giorno”

    Il lavoro a chiamate è un “Contratto che permette di chiamare un lavoratore quando si ha necessità, anche solo per un giorno”

    Sono un Consulente Sono un'Impresa